Adulti Dislessia e Diagnosi… cosa fare.

La diagnosi di Dislessia negli  adulti.

“…Ho dovuto scontrarmi con l’ignoranza diffusa riguardo ai DSA e con il ritardo di una diagnosi definitiva che sembrava non arrivare mai. All’età di 21 anni ho ottenuto la certificazione definitiva e valida per tutta la mia vita che finalmente assegnava un nome a tutte le mie difficoltà, ai miei limiti e ai miei voti bassi: dislessia.


Da quel momento in poi è iniziato un nuovo percorso…”

Giulia 25 anni laureata con 110e lode alla Facoltà di Scienze della Formazione di Roma

“…Vorrei fare un test sulla dislessia per capire in qualche modo se questo problema mi coinvolge, anche se ho la sensazione che da sempre sia parte di me, ma non in maniera troppo invasiva ed evidente…”

Valeria 21 anni ci scrive per richiedere un appuntamento presso il nostro sportello orientamento DSA.

Dislessia negli adulti

Dislessia negli adulti

Sempre più persone adulte oggi richiedono una diagnosi di Dislessia.

Molti sono ragazzi che frequentano l’università, altri meno giovani sono persone alla ricerca di una chiarimento sulle difficoltà quotidiane che hanno sempre dovuto affrontare nel leggere e scrivere.

A volte queste difficoltà hanno condizionato la scelta del percorso scolastico e di conseguenza la qualità della loro vita.

La domanda di diagnosi da parte degli adulti non trova attualmente in Italia una risposta efficiente in quanto i servizi che effettuano valutazione neuropsicologica nell’adulto raramente si occupano di dislessia.

Inoltre esiste il problema della mancanza di strumenti diagnostici ampiamente validati.

Sono tre gli ostacoli che un adulto si trova ad affrontare quando richiede una diagnosi:

  • Carenza di test specifici
  • Carenza di valori normativi convalidati
  • Carenza di servizi che se ne occupano

L’Università di Modena e Reggio Emilia e l’Arcispedale S.Maria Nuova   hanno messo a punto nel 2008, su proposta della Associazione Italiana Dislessia, un progetto pilota che ha previsto l’attivazione di un percorso di diagnosi dedicato agli adulti con sospetto di dislessia o DSA.

I DSA

Come spiega il dott Enrico Ghidoni, neurologo tra i massimi esperti della dislessia negli adulti in Italia:

La situazione degli adulti con DSA è un mondo quasi inesplorato. Sebbene la legge preveda una tutela del percorso scolastico e professionale sino agli studi universitari, questa è subordinata alla formalizzazione della diagnosi, passaggio difficile da compiere. Superato il 18° anno di età, infatti, cessa la competenza delle strutture di neuropsichiatria infantile e non c’è offerta di servizi diagnostici specifici per gli adulti”.

La batteria di test è stata messa a punto presso l’Unità Operativa di Neurologia dell’Arcispedale S Maria Nuova di Reggio Emilia  (E. Ghidoni, D. Angelini)

“…I dati epidemiologici e neuropsicologici raccolti costituiscono la più vasta casistica su questo tema a livello nazionale e una delle maggiori a livello mondiale. Tale esperienza ha permesso di definire un innovativo protocollo di esame che porta a diagnosi molto più veloci. I dati recentemente pubblicati mostrano che in oltre il 60% dei casi gli adulti dislessici non erano stati diagnosticati al momento giusto, vale a dire in età evolutiva. È emersa, inoltre, l’altissima frequenza di disturbi dell’apprendimento associati tra loro, quindi non isolati

(Ghidoni) .

 

l’Associazione Percorsi Evolutivi collabora con il centro di Neuropsicologia Clinica, Disturbi Cognitivi e Dislessia nell’Adulto di Reggio Emilia  e utilizza protocolli e metodologie condivise, offrendo un servizio di diagnosi per adulti che consente di individuare i casi di dislessia nelle persone adulte anche se compensata.

Contattaci per informazioni e approfondimenti.

 

Facebooktwittergoogle_plus

1 commento

  • la redazione ha detto:

    salve e grazie per averci scritto.
    Si l’articolo parla proprio di questo. Le prove come potrà vedere dal link contenuto nell’articolo (slide dott. Ghidoni) sono quelle previste dal protocollo.

1 Trackback

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *